Liliana Moro

Black & Birds

  • roll dimension: 45 x 1500 cm
  • pattern dimension: W540 x 360H cm

SUPPORTI

Black & Birds

in questora della sera da questo punto del mondo” - L. Moro

Black & Birds è il titolo che descrive in sintesi l’opera realizzata da Liliana Moro per CARTEdition. 

Uno stormo di gruccioni, uccelli migratori dai forti colori, si staglia sulla parete, una campitura nera che si manifesta in tutta la sua forza. 

Il volo di uccelli riporta ad una dimensione aerea, apre alle meraviglie del cielo e a una prospettiva inconsueta. 

La ricerca di Liliana Moro spazia dal suono, alle installazioni, alla performance, agli oggetti, tutto è strumento per raggiungere l’essenza delle cose trattando la materia artistica in modo diretto, rigoroso e altrettanto poetico.

Stimolata dalla sperimentazione di un nuovo medium l’artista compie un’azione dirompente: elimina la parete trasformandola in un cielo nero la cui profondità pare infinita. Porta il vuoto all’interno di spazi chiusi. E’ nel contrasto che sta la bellezza, la scelta di una figurazione che simboleggia il volo, l’aria aperta e la libertà trasposta su un elemento che da tradizione decora gli interni.  

Black & Birds è un’opera che nella sua staticità evoca il movimento. E’ lo stormo che si muove, che veloce si avvicina. Nel silenzio si possono quasi sentire i suoi battiti d’ala.

Liliana Moro

Liliana Moro (Milano,1961) vive e lavora a Milano. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nel 1989 fonda, insieme ad altri artisti, lo Spazio di Via Lazzaro Palazzi a Milano e che chiuderà nel 1993. Ha esposto in importanti mostre collettive quali: Documenta IX Kassel; Aperto XLV Biennale di Venezia; Castello di Rivoli; Quadriennale di Roma; Moderna Museet, Stoccolma; PS1 New York; De Appel Amsterdam; Palazzo Grassi Venezia; MAMbo Bologna; MART Rovereto; Galleria Nazionale d’Arte Moderna Roma; MAXXI Roma; Triennale Milano; 58° Biennale d’Arte Venezia; 58° Biennale d’Arte Padiglione Italia Venezia. Ha tenuto numerose mostre personali in galleria e musei internazionali.

Liliana Moro